Vai al contenuto pricipale

Competenze attese e profilo professionale

Il dottorato si propone di formare studiosi in grado di accedere alla carriera accademica in ambito italiano e internazionale, pubblico e privato. Il dottorando potrà trovare collocazione anche nell’ambito di strutture che prevedano la progettazione di attività per la valorizzazione dei beni culturali librari e archivistici, oltre alla realizzazione di progetti formativi per la divulgazione delle conoscenze scientifiche in ambito umanistico. 
La collaborazione con il mondo dell’editoria è un ulteriore sbocco professionale. Anche nel campo della formazione secondaria, esso potrà svolgere attività di coordinamento di progetti d’istituto e avere accesso a mansioni di tipo dirigenziale. Segnaliamo anche l'interesse dimostrato da alcune multinazionali (Procter&Gamble in particolare) per la formazione offerta dal nostro dottorato, che viene ritenuta preziosa per la gestione delle risorse umane in ambito globale.
Il dottorando dovrà dimostrare di aver acquisito la capacità di concepire, avviare, realizzare e portare a conclusione una ricerca complessa ed innovativa nell’ambito delle discipline interne al dottorato. Competenze preliminari saranno la capacità di acquisire le informazioni bibliografiche e documentarie necessarie allo svolgimento della ricerca, attraverso l’uso di strumenti
tradizionali e digitali, oltre alla padronanza delle principali metodologie di  ricerca in ambito umanistico. La partecipazione a seminari e ad équipe di ricerca dovrà portare alla capacità di lavorare in gruppo e interagire con studiosi e istituzioni; l’auspicata partecipazione a stage esterni porterà a sviluppare abilità trasversali, organizzative e di risoluzione di problemi.
Il dottorando dovrà dimostrare di poter dialogare con la comunità scientifica e di saper divulgare con efficacia i risultati delle ricerche.

 

 

Ultimo aggiornamento: 13/06/2019 15:24
Location: https://dott-lettere.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!